Credenziali d'accesso

Username
Password

FACCIAMO IL PIENO DI MOTIVAZIONE: MENTAL TRAINING E PIANIFICAZIONE DEGLI OBIETTIVI SPORTIVI

Teoria e pratica del Goal-Setting:



                                                                                                                                                                
Con questo articolo vorrei affrontare un tema centrale del mental training: il goal setting!
Quando si pratica uno sport viene spontaneo porsi dei traguardi da raggiungere; tuttavia, raramente gli atleti e gli allenatori lavorano in modo scientifico e strutturato sulla pianificazione degli obiettivi. La maggior parte di noi lo fa in maniera autonoma, seguendo semplicemente il proprio istinto, le proprie ambizioni o quelle della società di appartenenza. Questa tendenza spesso porta gli atleti a porsi obiettivi che non aggiungono granché alla preparazione della stagione e delle gare. Obiettivi come “dare il massimo”, 'allenarsi bene', 'vincere' o 'diventare il numero 1 al mondo” sono tutti propositi positivi, energizzanti in alcuni momenti, ma difficilmente hanno un impatto concreto sulle nostre giornate. Spesso rimangono solo intenzioni generiche, mal orientate rispetto ai bisogni, alle caratteristiche personali e ai compiti che si devono eseguire. Questi obiettivi non hanno la forza di promuovere abitudini più funzionali e di modificare le sessioni quotidiane di allenamento e lo stile di vita. Scopriamo allora come pianificare gli obiettivi in modo che favoriscano il nostro processo di crescita sportiva e migliorino le prestazioni. 


Ma andiamo con ordine: perché è imprescindibile per gli sportivi lavorare sulla pianificazione degli obiettivi? 











Per ogni essere umano, avere degli scopi, di qualunque natura essi siano, è fondamentale. Nella vita come nello sport senza di essi ci disorientiamo, destinandoci alľimmobilità.  
I grandi traguardi così come i piccoli obiettivi quotidiani ci regalano la possibilità di muoverci, creando  percorsi per raggiungerli. Ci permettono di rimanere concentrati, focalizzando l’attenzione su dettagli specifici, di dirigere gli sforzi, così da poter utilizzare efficientemente le preziose e limitate risorse psicofisiche che abbiamo a disposizione, e di mantenere alto il livello di motivazione, aiutandoci a non mollare di fronte ai fallimenti. Una volta posto l’obiettivo tutti i movimenti di avvicinamento o allontanamento dalla meta prefissata ci consentono di ottenere importanti informazioni a diversi livelli e di “aggiustare il tiro” tutte le volte che lo riteniamo necessario. 
Poniamo, ad esempio, che il nostro fine sia raggiungere il mare e stiamo percorrendo un fiume su una canoa nel tentativo di arrivarci. Nel caso ci accorgessimo durante il tragitto di esserci allontanati dal traguardo, ci potremmo porre una serie di interrogativi finalizzati ad aumentare il nostro grado di consapevolezza e a sviluppare nuove soluzioni. Potremmo chiederci se sia il caso di cambiare destinazione, se sia possibile raggiungere il mare navigando quel fiume, se la canoa sia il mezzo più adeguato per la meta prescelta o se abbiamo bisogno di sviluppare le nostre qualità per remare in modo più efficace. Al contrario, se ci rendessimo conto di esserci avvicinati potremmo domandarci 'come posso divertirmi di più durante il viaggio e aumentare la velocità di navigazione?'. Gli obiettivi guidano il nostro vivere, rappresentano molteplici punto d’arrivo nella mappa della nostra esistenza, ogni volta ridefinibili e ricostruibili. Per gli atleti definire gli obiettivi è necessario, ma è solo il primo passo fondamentale, dopodiché tocca costruire i possibili tragitti e iniziare il viaggio, avendo a disposizione strumenti di monitoraggio costante che informino se sia possibile proseguire con fiducia o sia utile provare a cambiare alcuni dettagli. 











Che tipo di obiettivi vanno bene? 
In ambito sportivo ci sono diverse qualità di obiettivi che possiamo pianificare. È possibile porsi traguardi a medio-lungo termine, rispetto alla propria carriera e ai risultati stagionali da conseguire o, più a breve termine, riguardanti la qualità della performance o il miglioramento di specifiche competenze tecniche, tattiche e mentali. Non esistono obiettivi intrinsecamente giusti o sbagliati, ognuno può essere funzionale a seconda del momento in cui si utilizza e del modo in cui ci aiuta nei diversi contesti della pratica sportiva (allenamento, pre-gara, gara, momenti di stop dovuti a infortuni, dopo una sconfitta o un grande successo, etc…). A livello generale, in psicologia dello sport, si afferma che dei buoni obiettivi devono essere SMART, ovvero: SPECIFICI, MISURABILI, AGGIUSTABILI, REALISTICI, TIME-BASED (a scadenza). Al di là di queste utili indicazioni, un prerequisito fondamentale per un lo sviluppo di un Goal-Setting calibrato e funzionale è rappresentato dal processo di AUTO-OSSERVAZIONE alla scoperta del mondo interiore dell’atleta, fatto di bisogni unici, di sensazioni corporee ed emozioni specifiche, di punti di forza e aree da sviluppare. Più il grado di consapevolezza di sé è alto, più sarà semplice porsi traguardi coerenti con la propria persona e scegliere sentieri e strumenti adatti per raggiungerli. In questo senso la MEDITAZIONE MINDFULNESS e le RELAZIONI UMANE costituiscono le principali vie d’accesso. 
 
Nella parte di esercitazioni pratiche scaricabili direttamente dall’App di FFTraining sullo store vedremo concretamente come ognuno, grazie al materiale audio-visivo proposto, potrà iniziare a pianificare i propri obiettivi, secondo criteri scientifici, al fine di sviluppare le proprie qualità tecniche, atletiche e mentali. Si potrà così familiarizzare con una metodologia di lavoro che può essere interiorizzata, entrando a far parte del bagaglio di competenze personali dell’atleta  per l’intera durata della carriera sportiva. 
 


Ultimi articoli
`
Che tipo di approccio può funzionare?
Imparare ad allenare la mente per sviluppare al massimo le proprie potenzialità
Scarica le app
Sports
Home Chi siamo Partners Sports Contatti Allenati

FACCIAMO IL PIENO DI MOTIVAZIONE: MENTAL TRAINING E PIANIFICAZIONE DEGLI OBIETTIVI SPORTIVI

Teoria e pratica del Goal-Setting:
Iscriviti adesso!
E allenati con FFTRAINING!


                                                                                                                                                                
Con questo articolo vorrei affrontare un tema centrale del mental training: il goal setting!
Quando si pratica uno sport viene spontaneo porsi dei traguardi da raggiungere; tuttavia, raramente gli atleti e gli allenatori lavorano in modo scientifico e strutturato sulla pianificazione degli obiettivi. La maggior parte di noi lo fa in maniera autonoma, seguendo semplicemente il proprio istinto, le proprie ambizioni o quelle della società di appartenenza. Questa tendenza spesso porta gli atleti a porsi obiettivi che non aggiungono granché alla preparazione della stagione e delle gare. Obiettivi come “dare il massimo”, 'allenarsi bene', 'vincere' o 'diventare il numero 1 al mondo” sono tutti propositi positivi, energizzanti in alcuni momenti, ma difficilmente hanno un impatto concreto sulle nostre giornate. Spesso rimangono solo intenzioni generiche, mal orientate rispetto ai bisogni, alle caratteristiche personali e ai compiti che si devono eseguire. Questi obiettivi non hanno la forza di promuovere abitudini più funzionali e di modificare le sessioni quotidiane di allenamento e lo stile di vita. Scopriamo allora come pianificare gli obiettivi in modo che favoriscano il nostro processo di crescita sportiva e migliorino le prestazioni. 


Ma andiamo con ordine: perché è imprescindibile per gli sportivi lavorare sulla pianificazione degli obiettivi? 











Per ogni essere umano, avere degli scopi, di qualunque natura essi siano, è fondamentale. Nella vita come nello sport senza di essi ci disorientiamo, destinandoci alľimmobilità.  
I grandi traguardi così come i piccoli obiettivi quotidiani ci regalano la possibilità di muoverci, creando  percorsi per raggiungerli. Ci permettono di rimanere concentrati, focalizzando l’attenzione su dettagli specifici, di dirigere gli sforzi, così da poter utilizzare efficientemente le preziose e limitate risorse psicofisiche che abbiamo a disposizione, e di mantenere alto il livello di motivazione, aiutandoci a non mollare di fronte ai fallimenti. Una volta posto l’obiettivo tutti i movimenti di avvicinamento o allontanamento dalla meta prefissata ci consentono di ottenere importanti informazioni a diversi livelli e di “aggiustare il tiro” tutte le volte che lo riteniamo necessario. 
Poniamo, ad esempio, che il nostro fine sia raggiungere il mare e stiamo percorrendo un fiume su una canoa nel tentativo di arrivarci. Nel caso ci accorgessimo durante il tragitto di esserci allontanati dal traguardo, ci potremmo porre una serie di interrogativi finalizzati ad aumentare il nostro grado di consapevolezza e a sviluppare nuove soluzioni. Potremmo chiederci se sia il caso di cambiare destinazione, se sia possibile raggiungere il mare navigando quel fiume, se la canoa sia il mezzo più adeguato per la meta prescelta o se abbiamo bisogno di sviluppare le nostre qualità per remare in modo più efficace. Al contrario, se ci rendessimo conto di esserci avvicinati potremmo domandarci 'come posso divertirmi di più durante il viaggio e aumentare la velocità di navigazione?'. Gli obiettivi guidano il nostro vivere, rappresentano molteplici punto d’arrivo nella mappa della nostra esistenza, ogni volta ridefinibili e ricostruibili. Per gli atleti definire gli obiettivi è necessario, ma è solo il primo passo fondamentale, dopodiché tocca costruire i possibili tragitti e iniziare il viaggio, avendo a disposizione strumenti di monitoraggio costante che informino se sia possibile proseguire con fiducia o sia utile provare a cambiare alcuni dettagli. 











Che tipo di obiettivi vanno bene? 
In ambito sportivo ci sono diverse qualità di obiettivi che possiamo pianificare. È possibile porsi traguardi a medio-lungo termine, rispetto alla propria carriera e ai risultati stagionali da conseguire o, più a breve termine, riguardanti la qualità della performance o il miglioramento di specifiche competenze tecniche, tattiche e mentali. Non esistono obiettivi intrinsecamente giusti o sbagliati, ognuno può essere funzionale a seconda del momento in cui si utilizza e del modo in cui ci aiuta nei diversi contesti della pratica sportiva (allenamento, pre-gara, gara, momenti di stop dovuti a infortuni, dopo una sconfitta o un grande successo, etc…). A livello generale, in psicologia dello sport, si afferma che dei buoni obiettivi devono essere SMART, ovvero: SPECIFICI, MISURABILI, AGGIUSTABILI, REALISTICI, TIME-BASED (a scadenza). Al di là di queste utili indicazioni, un prerequisito fondamentale per un lo sviluppo di un Goal-Setting calibrato e funzionale è rappresentato dal processo di AUTO-OSSERVAZIONE alla scoperta del mondo interiore dell’atleta, fatto di bisogni unici, di sensazioni corporee ed emozioni specifiche, di punti di forza e aree da sviluppare. Più il grado di consapevolezza di sé è alto, più sarà semplice porsi traguardi coerenti con la propria persona e scegliere sentieri e strumenti adatti per raggiungerli. In questo senso la MEDITAZIONE MINDFULNESS e le RELAZIONI UMANE costituiscono le principali vie d’accesso. 
 
Nella parte di esercitazioni pratiche scaricabili direttamente dall’App di FFTraining sullo store vedremo concretamente come ognuno, grazie al materiale audio-visivo proposto, potrà iniziare a pianificare i propri obiettivi, secondo criteri scientifici, al fine di sviluppare le proprie qualità tecniche, atletiche e mentali. Si potrà così familiarizzare con una metodologia di lavoro che può essere interiorizzata, entrando a far parte del bagaglio di competenze personali dell’atleta  per l’intera durata della carriera sportiva. 
 


Mattia Marrone
(14/11/2016)
Iscriviti adesso!
E allenati con FFTRAINING!

MENTAL TRAINING con FFTraining

Acquista o esegui una scheda dello store

Formule PERSONALIZZATE

Contattaci per conoscere le nostre formule personalizzate, organizzate in diversi livelli e adatte a tutti gli sportivi. Lasciati seguire dai nostri professionisti e perfeziona la tua preparazione direttamente nelle nostre palestre!